18 Marzo 2021

Mobilità: Consumerismo No profit aderisce all’Osservatorio nazionale per la sharing mobility

I consumatori entrano a far parte della piattaforma sulla mobilità condivisa e sostenibile

Consumerismo aderisce all’Osservatorio nazionale per la sharing mobility

L’associazione dei consumatori “consumerismo.it/” target=”_blank” rel=”noopener noreferrer” data-saferedirecturl=”https://www.google.com/url?q=https://associazione.consumerismo.it/&source=gmail&ust=1616163359865000&usg=AFQjCNHrV2RZzzckoOjV1_GGKDoaO5HYXQ”>Consumerismo No profit” ha aderito all’ Osservatorio nazionale per la sharing mobility, realtà nata nel 2015 su iniziativa della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, dei Ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti, e che costituisce la piattaforma di condivisione dedicata a tutti gli attori coinvolti nel mondo della sharing mobility in Italia.

Un nuovo modello di mobilità

“Nella fase post-pandemia la mobilità sostenibile e quella in sharing saranno modelli che porteranno innumerevoli benefici alla società, alleggerendo il traffico veicolare tradizionale all’interno dei grandi centri urbani con vantaggi sul fronte dell’inquinamento, dei costi e della viabilità – afferma il presidente di Consumerismo, Luigi Gabriele – E’ nostro dovere in qualità di associazione dei consumatori offrire un contributo nella definizione delle regole e delle modalità che potranno finalmente portarci ad un nuovo modello di mobilità condivisa e rispettosa dell’ambiente e del territorio. Questi i principi che ci hanno spinto ad aderire all’Osservatorio Nazionale per la sharing mobility, e che consentiranno a Consumerismo No profit di portare in seno alla piattaforma la prospettiva dei consumatori, primi fruitori dei servizi offerti dalla nuova mobilità”.

Il rapporto tra piattaforme digitali e utenti

“L’entrata di Consumerismo nell’Osservatorio aiuterà sicuramente a focalizzare i temi che riguardano il rapporto tra le piattaforme digitali e gli utenti, e tutti i temi che ne sono connessi, come il rispetto della privacy, la discriminazione, e la contrattualistica. Questi gli argomenti che affronteremo con l’Associazione durante la prossima conferenza nazionale della sharing mobility prevista nei prossimi mesi” – dichiara consumerismo.it/tag/massimo-ciuffini”>Massimo Ciuffini, Coordinatore tecnico dell’Osservatorio.

Fonte: Consumerismo

Ti potrebbe interessare: