5 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

“Vi invito a concordare un appuntamento. Vi aspetto” Patrizi replica alla FDS di Alatri circa il mancato incontro sul problema riscaldamenti a scuola

“Ho letto con molta attenzione l’intervento della Federazione degli Studenti di Alatri, i quali lamentano due problemi: il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento negli istituti superiori della provincia e la mancata risposta ad una loro richiesta di incontro con me. Prima di entrare nel merito tecnico della questione, voglio chiarire che sono io per primo ad essere dispiaciuto per tale inconveniente. Non solo, gradito e bene accetto è il confronto con i destinatari del servizio. Non solo i ragazzi, ma tutti i cittadini che hanno a che fare con i servizi gestiti dalla Provincia. La porta del mio ufficio è sempre aperta, per gli studenti in particolare, come dimostrano gli incontri che ho avuto giorni fa con i ragazzi che sfilavano in corteo per le strade di Frosinone o con gli alunni dell’Angeloni. Non vedo perché non avrei dovuto ricevere anche la delegazione di Alatri. Forse, però, se tale incontro non c’è stato, ciò è accaduto perché la mia segreteria non ha ricevuto nessuna richiesta in tal senso. Altrimenti subito si sarebbe attivata per favorire il confronto, visto che quotidianamente lavoriamo per risolvere tale problematica: io personalmente, insieme allo staff e agli uffici preposti. Per cui invito i ragazzi a contattare la mia segreteria e non ci saranno problemi per stabilire una data di incontro. Anzi, sono io che vi chiedo di venire. Circa la motivazione del mancato funzionamento dei riscaldamenti poi, ribadisco, come già ho avuto modo di spiegare, che trattasi di problema causato dal passaggio della gestione degli impianti da una società appaltatrice all’altra. Il nuovo contratto, gestito da Consip e non dalla Provincia, ha affidato il servizio a una nuova società e questo ha rallentato e creato problemi per l’accensione dei riscaldamenti. Per questo ho convocato l’amministratore della società appaltatrice, affinché si razionalizzi la situazione. Nello stesso tempo, però, tengo a sottolineare che molte criticità già sono state risolte e che la società conta di completare tutti i lavori nel minor tempo possibile”.

Giuseppe Patrizi – Commissario straordinario Provincia di Frosinone

Menu