domenica 17 maggio 2015 redazione@alatri24.it

Tragico incidente stradale a Tecchiena: muore centauro 42enne

Per l'uomo nulla da fare, è deceduto subito dopo l'impatto. Inutili purtroppo i tentativi di rianimarlo da parte dei soccorritori.

Tragedia nel tardo pomeriggio di ieri ad Alatri, dove a seguito di un terribile incidente stradale ha perso la vita un centauro 42enne. Di seguito la cronaca dell’accaduto nell’articolo a firma di Nicoletta Fini pubblicato sul Quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi.

«Scontro mortale sulla statale 155 per Fiuggi, in località Montelena. A perdere la vita Alessandro Gismondi, meccanico, 42 anni, di Supino. Inutili i tentativi di soccorso. Il cuore del motociclista ha cessato di battere dopo l’impatto. L’incidente si è verificato ieri, intorno alle 18.30. Coinvolte una Citroen Scénic condotta da una donna di Alatri e una moto, una Yamaha R6 guidata dal quarantaduenne.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri per i rilievi di rito e per stabilire la dinamica dell’incidente. L’uomo era sprovvisto di documenti, è stato necessario l’arrivo dei familiari per identificarlo. Sotto choc la donna alla guida della macchina. Stando a una prima ricostruzione dellincidente, il motociclista sopraggiungeva da Alatri, direzione Frosinone, mentre l’alatrense dal parcheggio di un negozio, quando per cause al vaglio degli uomini dell’Arma della Compagnia di Alatri, è avvenuto l’impatto.

Immediatamente sono stati contattati i soccorsi. Sul posto sono arrivati i dottori ma per il supinese non c’è stato più nulla da fare. Visibilmente sconvolta la conducente della Scénic, per lei è stato necessario il trasferimento in ospedale. Dolore e incredulità per i famigliari di Gismondi. Alcuni giunti sul posto per identificare il corpo. La notizia della morte si è diffusa nella serata di ieri nel comune lepino, dove il quarantaduenne viveva. Da tutti è ricordato come una persona perbene, dal cuore grande, sempre disponibile, dedito al lavoro e alla famiglia».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita