sabato 23 maggio 2015

Torna la Biennale di Alatri: presentazione della manifestazione, giunta alla XXXII edizione

Torna la Biennale di Alatri. A darne l’annuncio è il consigliere delegato alla cultura Carlo Fantini “Si tratta – sottolinea l’esponente di maggioranza – di un evento fondamentale per la Città fortemente voluto dal Sindaco Morini e da tutta l’Amministrazione. Importante sia dal punto di vista culturale ed artistico che dal punto di vista turistico, per la competenza e la professionalità del direttore artistico, Luigi Fiorletta, al quale abbiamo voluto affidare questa edizione della Biennale, e della curatrice, Loredana Rea, che hanno assicurato all’evento una proposta di altissima qualità, coinvolgendo Artisti di chiara universalmente riconosciuta fama.”

Il 6 giugno alle ore 17,30 al Chiostro di San Francesco apre al pubblico la XXXII edizione: Forme e figure dell’immaginario, diretta da Luigi Fiorletta e curata da Loredana Rea. Questa nuova edizione, promossa dal Comune di Alatri, propone un’accurata selezione di opere di sei artisti italiani Giovanni Albanese, Iginio De Luca, Emanuela Fiorelli, Licia Galizia, Carlo Pizzichini, Paolo Radi a costruire un multiforme percorso tra la pluralità dei linguaggi visivi dell’arte contemporanea. Artisti differenti per formazione ed esiti formali che, pur spaziando dalla pittura alla scultura, alla fotografia al video affondano le proprie ragioni in un terreno comune: la necessità di cercare un equilibrio tra dimensione immaginativa e realtà, per suggerire altre possibilità interpretative del tempo presente. Non è quindi una compagine compatta, piuttosto una proposta eterogenea e mai scontata, che proprio nella molteplicità delle scelte operative affonda le sue motivazioni. Giovanni Albanese, che con originalità e raffinatezza si muove tra arti visive e cinema, presenta una serie di lavori recenti dominati da una volontà di paradosso e da un’irriverenza ironica. Installazioni sofisticate e di grande suggestione che giocano con grande intelligenza con i doppi sensi e la fantasia. Iginio de Luca propone grandi immagini fotografiche e un video, che offrono al pubblico una realtà inquietante nella sua ordinarietà percettiva. Falsa e vera contemporaneamente, sospesa nel tempo eppure flagrante della quotidianità.

Emanuela Fiorelli ha scelto per questa esposizione una serie di lavori in cui il filo, inteso come segno leggero ma dinamico, crea una sorta di tessitura ambientale, che tra introflessioni ed estroflessioni materializza la tensione tra spazi interni ed esterni. Licia Galizia offre al pubblico le sue riflessioni sullo spazio: intense investigazioni-sollecitazioni che si pongono l’obiettivo di lasciare emergere le tensioni che attraversano l’ambiente mutevole in cui si trova ad intervenire, per renderlo infine altro da sè.

Per Carlo Pizzichini la pittura è strumento privilegiato di indagine della realtà e al tempo stesso possibilità di restituirla poi filtrata attraverso una dimensione immaginifica potente e multiforme. Accanto alle tele di grandi dimensioni presenta un’installazione in cui i segni cromatici prendono corpo in oggetti di ceramica. Paolo Radi ha costruito la sua ricerca sul rapporto tra spazio e forma, scultura e pittura. Le opere per questa XXXII Biennale, indagano un concetto di spazio costantemente variabile e gli effetti che esso ha sulla forma, che non può essere più definita ma che inevitabilmente appare dinamica, sempre pronta a trasformarsi in altro. Lavori diversi dunque scelti per comporre un dialettico confronto tra personalità nettamente differenti eppure legate dalla necessità di una sperimentazione creativa potente ed originale.

Il capolista di “Centro solidale” per Zingaretti: «I cittadini premieranno l’alleanza del fare». L'evento si svolgerà a partire dalle 16:30.

Maltempo - Scuole chiuse in diversi comuni, ecco quali
17 ore fa

LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Fosinone e la Ciociaria si avvicinano all’ora x. L’ora indicata dalle previsioni meteo fatta di grande freddo, gelate ...

Maltempo, blocco alla circolazione per i mezzi di oltre 7,5 t. su tutte le strade della Provincia
11 ore fa

FROSINONE TODAY - A seguito dei recenti avvisi meteo del Dipartimento di Protezione Civile e del Centro Funzionale della Regione Lazio, che hanno ...

Monte San Giovanni Campano, frana un costone su via Fontana Magna. Disagi alla viabilità
20 ore fa

FROSINONE TODAY - Il maltempo di questi giorni sta provocando dei disagi anche nelle zone di Monte San Giovanni Campano dove nelle giornata ...

Ferentino, notte di furti in bar e sale giochi. Bucano un muro e si portano via tre slot
17 ore fa

FROSINONE TODAY - Due furti in piena notte nel comune di Ferentino. Nel primo caso i ladri sono stati messi in fuga dal ...

Paliano, strage di cani nelle campagne. Trovati 6 esemplari morti
15 ore fa

FROSINONE TODAY - Strage di cani a Paliano. Questa mattina, alcuni abitanti del posto hanno trovato sulla strada di Colle della Madonna, in ...

La Volvo XC60 è l'auto più sicura del 2017 secondo i test Euro NCAP
5 giorni fa

AUTOSHOW24 - Euro NCAP elegge le Best in Class del 2017 e la XC60 di Volvo Cars si conferma come la vettura con le migliori prestazioni sia nella categoria dei fuoristrada di grandi dimensioni sia in assoluto.

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
6 giorni fa

AUTOSHOW24 - Plus, Titanium, ST-Line e Vignale: quattro abiti nuovi di zecca per una vettura che oramai è un'autentica bandiera.

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
7 giorni fa

AUTOSHOW24 - Grandi novità per quel che riguarda la gamma Tipo.

Uilm: «Tutte le nuove speranze per i 532 mandati via da Fca»
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Al congresso provinciale Uilm, il segretario generale indica le nuove prospettive per i 532 precari ai quali non era stato rinnovato il contratto in Fca nello scorso novembre.

In Valcomino nasce il primo bio - distretto del Lazio
2 giorni fa

THESTARTUPPER - La giunta regionale ha varato oggi il primo distretto biologico del Lazio. Chi ne fa parte. A cosa serve. E quali opportunità può portare all'economia ed all'occupazione del territorio.

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
5 giorni fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.