30 settembre 2016 redazione@ciociaria24.net

La Polizia di Stato condivide i suoi valori nella città di Alatri. Le foto

Cerimonia religiosa e Family Day in occasione della ricorrenza del Santo Patrono La città di Alatri ha accolto questa mattina le donne e gli uomini della Polizia di Stato della Provincia di Frosinone, che, nella splendida cornice della Chiesa di Santa Maria Maggiore, hanno rinnovato la ricorrenza del Santo Patrono. Il Questore Santarelli ha fatto gli onori di casa insieme a tutto lo staff dei Funzionari ricevendo il Signor Prefetto Dott.ssa Zarrilli, i Comandanti Provinciali delle Forze dell’Ordine, il Presidente della Provincia, il Sindaco di Alatri, il Provveditore agli Studi, ma anche le scolaresche e tanti cittadini che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza alla Polizia di Stato.

Presenti anche i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Pensionati della Polizia perché il percorso che hanno tracciato non venga mai dimenticato nel segno di una continuità sempre e comunque al passo con i tempi.
Nell’omelia Monsignor Loppa, Vescovo della Diocesi, ha posto l’accento sulla figura dell’Arcangelo Michele guardiano contro le forze del male e difensore della giustizia, proclamato Patrono della Polizia di Stato da Papa Pio XII nel 1949 .

Particolarmente toccante il momento della recita della preghiera del poliziotto nel ricordo di coloro che non ci sono più. In questo abbraccio ideale a tutta la famiglia della Polizia di Stato il Questore ha voluto ringraziare “le donne e gli uomini della Polizia di Stato che operano quotidianamente su diversificati fronti della sicurezza”, dedicando un pensiero a tutti i familiari dei poliziotti perché “supportano e sopportano il nostro lavoro”.
La celebrazione eucaristica è stata accompagnata dalle note della Fanfara della Polizia di Stato che ha anche dilettato la platea con una vasta selezione musicale: da Strauss a Max Gazzè, passando per Eduardo di Capua autore della canzone più famosa di tutti i tempi “O sole mio”.

Per i giovani spettatori presenti è stato organizzato inoltre un incontro con la Polizia Stradale, i cui operatori, nell’ambito del progetto “ Sicurezza alla guida”, hanno illustrato i comportamenti corretti del pedone, del conducente e del passeggero di veicoli. Nel pomeriggio, come di consueto, “ porte aperte” in Questura dove i familiari dei poliziotti potranno condividere la quotidianità del lavoro dei loro cari.

dsc_0707

dsc_0729

dsc_0730

dsc_0738

dsc_0743

dsc_0745

dsc_0749

dsc_0770

dsc_0783

dsc_0784

dsc_0814

dsc_0822

dsc_0832

dsc_0841

dsc_0854

dsc_0863

dsc_0925

dsc_0933

dsc_0947

Menu