martedì 23 giugno 2015 redazione@alatri24.it

Iscrizioni asili nido Alatri e Tecchiena: come e quando

Pubblicato l’avviso per l’iscrizione dei bambini agli asili nido di Alatri e Tecchiena. Quest’anno vi sono due novità importanti: il servizio riprenderà il 1 settembre 2015 (mentre gli scorsi anni iniziava il 15 settembre) e terminerà il 30 giugno 201; inoltre, come previsto dal regolamento comunale recentemente approvato dalla maggioranza che sostiene il sindaco Morini, le famiglie con più bambini iscritti potranno avere uno sconto del 50% sul secondo figlio (ed eventuali altri).

Le domande possono essere presentate dal 22 di giugno al 20 luglio 2015. Anche quest’anno il servizio sarà articolato in quattro fasce di utenza: 1) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 17,30, ed il sabato sino alle ore 13,00; 2) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 17,30, escluso il sabato; 3) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 14,30 ed il sabato sino alle ore 13,00; 4) tutti i giorni, dalle ore 7,30 alle ore 14,30, escluso il sabato. Le tariffe di compartecipazione alle spese del servizio differiscono in funzione delle fasce di utenza.

Il servizio verrà offerto nelle due storiche strutture di Via Martiri Ungheresi (asilo “Babalù”) e di Tecchiena – Cavariccio (Asilo “Siamo piccoli ma cresceremo”) di recente ristrutturate dall’amministrazione comunale.
Il Sindaco Ing. Giuseppe Morini: “ La nostra amministrazione continua ad occuparsi e preoccuparsi del benessere delle nostre famiglie , investendo in modo significativo sulle politiche per la primissima infanzia, in termini di qualità del servizio e delle strutture. Il servizio di asilo nido è diventato un punto di riferimento per tante famiglie della città e questa amministrazione intende continuare ad offrirlo”.

L’assessore ai servizi sociali Dr. Fabio Di Fabio: “ l’amministrazione si è posta in ascolto delle richieste delle famiglie ed ha deciso di anticipare l’inizio dell’anno educativo proprio per meglio rispondere alle esigenze di conciliazione dei tempi di lavoro ed obblighi familiari. Sono soddisfatto di come, in questi anni, malgrado la ben nota crisi, gli asili nido della città abbiano visto crescere iscrizioni e frequenze, segno della buona gestione offerta.”

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA