martedì 19 maggio 2015 redazione@alatri24.it

Dramma della disoccupazione ad Alatri. Risparmi in fumo per un posto inesistente al Comune

Brutta storia con protagonisti due concittadini di Alatri, uno senza scrupoli, l’altro purtroppo caduto nell’inganno. Di seguito la cronaca dei fatti nell’articolo a firma di Massimiliano Pistilli pubblicato sul quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi.

«Gli promette un posto di lavoro al comune, gli spilla tutti i risparmi, migliaia di euro, ma viene scoperto e denunciato dai carabinieri. Una storia frutto della crisi e della disoccupazione, che purtroppo non risparmia nemmeno la terza città della Provincia, e che ha visto protagoniste due persone di Alatri. Una delle due un millantatore a tutti gli effetti, che ha sfruttato una storia di disagio, dall’altra una vittima che ha visto la sua buona fede carpita per una situazione lavorativa carente da troppo tempo.

I due si conoscono per caso, da una parte c’è un 40enne che convive con la propria donna ma che è disoccupato. Lui invece, il truffatore, ha 39 anni e dopo essere entrato in contatto con il coetaneo, capisce che è la persona giusta per la sua azione criminosa. Il disoccupato nei discorsi si lamenta del fatto che non ha lavoro, ed ecco che il piano prende corpo. Il truffatore sostiene di avere agganci al comune per farlo entrare a lavorare, ma servono dei soldi per superare “alcuni ostacoli ”.

La vittima ci casca, dopo averci pensato e ripensato, ed a più riprese consegna all’uomo migliaia di euro, tutti i suoi risparmi che dovevano servire a “sbloccare la pratica”. Passano le settimane ma del lavoro nessuna novità. Dal comune tutto tace, non arrivano “chiamate”. La vittima intuisce allora che c’è qualcosa che non va, chiede spiegazioni al 39enne che resta sul vago. Ed ecco che si rivolge ai carabinieri della Stazione.

I militari agli ordini del maresciallo Raffaele De Somma avviano le indagini, e dopo pochi giorni scoprono che si è dinanzi ad une vera e propria truffa. Il 39enne viene così denunciato per millantato credito. La vittima, non solo non ha trovato risposte alle sue aspettative di lavoro, ma ha prosciugato quei pochi risparmi che aveva. Ovviamente dei soldi nessuna traccia».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA