mercoledì 10 settembre 2014 redazione@alatri24.it

Alatri, uccisione Alessandra Agostinelli: per i Carabinieri all’origine del delitto motivazioni economiche

Sarebbero di natura economica le motivazioni all’origine della violenta lite di ieri sera tra Alessandra Agostinelli ed il marito Emiliano Frocione, finita nel sangue. Questo è quanto riportato all’interno della nota diffusa dal oggi pomeriggio dal Comando provinciale dei Carabinieri ed inerente all’intervento di ieri sera in località Valle Cicogna, teatro della tragedia che ha sconvolto non solo Alatri ma tutta la Ciociaria, già fortemente provata dai tanti lutti capitati nei giorni precedenti a causa di una lunga serie di incidenti stradali.

I militari, lo ricordiamo, sono intervenuti nella villetta alla periferia della città ernica, dove poco prima, il 37enne, al culmine di una furibonda lite familiare, aveva colpito mortalmente l’ex consorte 34enne, conficcandole un coltello all’addome. L’uomo, successivamente, ha tentato di suicidarsi procurandosi gravi lesioni da taglio che rendevano necessario il trasporto presso il nosocomio di Frosinone, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

L’omicida, dichiarato in stato di arresto, è tuttora piantonato presso il reparto di rianimazione dell’ospedale spaziani. La salma della giovane donna è stata invece trasportata presso l’obitorio dello stesso ospedale per l’esame autoptico. I rilievi e gli accertamenti, tesi a chiarire l’esatta dinamica della vicenda, sono tuttora in corso da parte dei carabinieri della Compagnia di Alatri e del Nucleo Investigativo di Frosinone. Le motivazioni che hanno determinato la violenta lite, come anticipato, sarebbero riconducibili a problematiche di natura economica.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita