giovedì 23 ottobre 2014 redazione@alatri24.it

A 19 anni diventa milionaria con questa idea…

La ragazza è riuscita a raddoppiare l’investimento iniziale di 25 mila euro in pochissimo tempo, piazzandosi tra i 25 giovani più influenti dell’anno

Megan Grassel è la ragazza di 19 anni, che è riuscita a creare un business milionario, disegnando personalmente una linea di intimo per adolescenti. L’idea è nata quando ha deciso di accompagnare la sorella Mary Margaret, di 13 anni, a comprare il primo reggiseno: l’unico della sua taglia era un push-up. Inorridita da quel capo non appropriato all’età di Mary Margaret, comincia a realizzare alcuni schizzi di modelli di lingerie per adolescenti. Megan ha spiegato di aver sviluppato un istinto protettivo nei confronti delle ragazzine più piccole di lei da quando, a 5 anni, ha vissuto l’esperienza traumatica della morte della sorellina Caroline.

Fino ad allora Megan non era mai stata portata per il disegno, ma ha scoperto di avere un talento naturale nella ideazione e nella creazione di abiti per adolescenti. Contatta prima alcuni imprenditori, ma decide poi di fare tutto da sola, lanciando sul web una campagna di crowdfunding. In questo modo è riuscita a raccogliere i fondi necessari per finanziare la sua attività e lanciare la prima collezione di capi intimi pensati appositamente per il corpo delle adolescenti. La ragazza è riuscita a raddoppiare l’investimento iniziale di 25 mila euro in pochissimo tempo, piazzandosi tra i 25 giovani più influenti dell’anno nella classifica pubblicata dalla rivista americana Time. La linea di intimo è stata chiamata Yellowberry: il colore giallo simboleggia la tappa acerba e brillante della preadolescenza e dell’adolescenza, cioè di quell’età tra gli undici e i quindici anni, quando non servono ancora aiuti per esaltare il corpo, quando non servono ancora pizzi, imbottiture, merletti o ferretti.

Fonte: fanpage.it

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA