35enne beccata “in trasferta” e minacce a commercianti: Pasqua di lavoro per i CC di Alatri

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione di Alatri, hanno denunciato in stato di libertà quattro persone residenti nelle provincie di Latina e Frosinone, responsabili di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, in concorso. I quattro si sono presentati presso un esercizio commerciale di Alatri, di proprietà di una 36enne residente a Ferentino, ed hanno minacciato di far del male al marito se non gli avessero consegnato la somma di euro 9.900,00 a loro dovuta a fronte di un lavoro di ristrutturazione edile eseguito nell’anno 2013, mai pagato. L’immediato intervento dei militari operanti ha permesso di bloccare e identificare le quattro persone.

Ieri pomeriggio, invece, sempre ad Alatri, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, nell’ambito di servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno controllato e identificato una 35enne di nazionalità Polacca, domiciliata in un campo nomadi della capitale, che si aggirava senza giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili di quel centro.

Nei confronti della donna, ricorrendone i presupposti di legge, è stata inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Alatri per tre anni.

Menu